DA LONDRA A PERUGIA: IL FESTIVAL RACCONTATO DA CHARLIE BECKETT

di Chiara Garzilli

Un blog ricco, aggiornato costantemente, con un focus sui temi del giornalismo internazionale, dei nuovi media e delle tendenze sociali. Il tutto analizzato e commentato dall’acume di un giornalista d’esperienza come Charlie Beckett, direttore di Polis, rivista nata da un’iniziativa congiunta della prestigiosa London School of Economics e del London College of Communication. Beckett che è stato tra i tanti ospiti di questa quinta edizione del Festival internazionale del Giornalismo di Perugia, e ha moderato diversi incontri. Comunicazione internazionale, rapporti tra potere e giornalismo, i temi di cui ha discusso Beckett di fronte a platee gremite di ascoltatori.

Una finestra sul mondo – Vent’anni di esperienza tra stampa, radio e televisione, il giornalista inglese ha lavorato a lungo per la BBC e il Channel 4 della ITN News. Ha studiato i cambiamenti in atto nel giornalismo moderno, caratterizzato dalla crescente importanza del web e della partecipazione popolare con il citizen journalism. Un tema a cui Beckett ha dedicato un libro nel 2008: “SuperMedia: salvare il giornalismo per salvare il mondo”. Tanti altri sono gli argomenti delle sue numerose pubblicazioni: dal giornalismo etico a quello finanziario, dalla politica americana a quella africana. Il blog di Beckett ( http://www.charliebeckett.org/) è uno specchio di tutti i suoi interessi: giorno per giorno l’autore analizza i fatti di politica interna ma anche internazionale, presenta le tendenze tecnologiche e mediatiche, scrive di scienza, religione e cultura. Ampio spazio è riservato anche all’interattività degli utenti, che lasciano le loro opinioni sugli spunti di riflessione offerti dall’autore, così come alla multimedialità, con video del canale Polis, caricati su Youtube

Lo sguardo sul festival – In questi giorni il blog è stato aggiornato in tempi reali sugli eventi del Festival a cui ha partecipato il suo fondatore. Il keynote speech al Teatro Pavone di giovedì scorso, nel quale il direttore del BBC World Service, Peter Horrocks ha sollevato il problema di un giornalismo veramente globalizzato, l’incontro dedicato al ruolo del corrispondente all’estero nell’era dei social media e quello sul rapporto tra democrazia e giornalismo moderno, che si sono svolti all’hotel Brufani. Tutti temi di cui Beckett è un esperto, e che non ha mancato di documentare sul suo blog.

Lascia un commento

Archiviato in Retrostampa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...