Sarà un Festival che se la canta e se la “twitta”

Si comincia. Perugia 2012 celebra il Festival della notizia all’insegna dei mini-reportage dal cellulare. Un delirio di giornalisti che parlano di giornalisti, scatenandosi sui social media. Twitter anzitutto. Cominciato solo da poche ore, già s’affollano i cinguettii. Che ringraziano la mente degli eventi, Arianna Ciccone. E uno dei padri nobili della professione, Indro Montanelli: «Il pubblico è uno strano animale. Sembra uno che capisce poco, ma si ricorda, se vi giocate la sua fiducia siete perduti». E l’hashtag ufficiale del Festival di giornalismo, #ijf2012, e la sua location, #Perugia, hanno già scalato i trending topics.

I twittanti mandano subito i nodi al pettine. Quello del precariato è l’assillo principale, tema dell’incontro di stamane “Meeting dei giornalisti precari”, coordinato dalla freelance Francesca Ferrara. Il 70% della “manodopera giornalistica” in Veneto è fuori dalle redazioni, è il dato di Nicola Chiarini twittato e ritwittato. Il blog Pandemia twitta: «Presto il giornale sarà dato omaggio con la bottiglia d’acqua». E il cronista precario Massimo Romano incita a riprendere la discussione sulla “Carta di Firenze”, documento a tutela delle associazioni dei giornalisti freelance e precari. L’utente Twitter del reality L’Isola dei cassintegrati riporta l’annuncio dal meeting che a Napoli sarà aperta una redazione composta da giornalisti precari in una sede confiscata alla camorra.

Ma c’è un altro elemento precario, il wi-fi, si sfoga su Twitter l’esercito di giornalisti e volontari della sala stampa dell’hotel Brufani, quartiere generale del Festival. Con la rete che va e viene, in effetti, inondare il web di notizie è dura. Considerato che anche i relatori sono tutti contemporaneamente impegnati a cinguettare i loro speech ai loro “followers”, con ogni probabilità quest’anno sarà un Festival che se la canta e se la twitta.

Laura Cervellione

Lascia un commento

Archiviato in Retrostampa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...