“L’Aquila è una città morta”

Angelo Venti ha partecipato all’incontro “L’Aquila dimenticata”. Gli abbiamo chiesto che aria si respira in questa città e cosa è cambiato dalla notte del terremoto, dal 6 aprile 2009.

Annalisa Fantilli


Lascia un commento

Archiviato in Retrovideo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...