Twitta e ritwitta, alla fine qualcosa resta

Tweet, retweet, toptweet, trend topic. Se non fossimo al Festival internazionale del giornalismo che quest’anno dedica molti incontri ai social media, sarebbe da chiedersi di che cosa si sta parlando. Twitter, in pieno fermento già dalla scorsa edizione dell’evento, quest’anno regna su tutto e tutti. Qualsiasi cosa accade in qualunque location del centro di Perugia, dove si tengono gli appuntamenti del Festival, è commentata e documentata attraverso i cinguettii del celebre social network. Ma la novità dell’edizione 2012 è il team di ragazzi che si dedica al monitoraggio di tutti i tweet.

Migliaia di interazioni, una sola parola chiave – È più facile di quello che sembra. Basta avere un account, qualcuno che sia interessato al vostro nome e qualcosa da dire, in modo molto sintetico, su un incontro qualsiasi. Se quel qualcosa piace a quelli che in gergo virtuale si chiamano ‘follower’, allora quello che avete scritto (o meglio twittato) arriverà in pochi secondi agli occhi di molti. Da questo momento in poi ce l’avete fatta. Siete dentro. Può sembrare assurdo specificare l’arte del “perfetto twittarolo” ad un pubblico che con molta probabilità non fa altro dalla mattina alla sera, specie in questi giorni. Ma, visto che siamo al Festival del giornalismo in cui ci si annaffia a vicenda per fermentare i valori della professione, potrebbe essere giusto anche non dar nulla per scontato.

Twitta e ritwitta alla fine qualcosa resta – Dietro alla nevrosi sincopata dei social media c’è un mondo semisconosciuto che analizza cinguettii e dibattiti in rete e pubblica i numeri. Un esempio? Sedicimila tweet dall’inizio del Festival, settecento in  mezz’ora durante l’incontro con i direttorissimi Mentana e Vespa. Il picco di oggi è stato stamattina alle 11.30 per Stefano Rodotà. A dare i dati sono Angelo Centini, analista di marchingegni della rete e i due volontari Matteo Di Renzoni e Clarissa Massarelli. Nell’ordine: @100tech, @Senza_zucchero, @elisewyn (tanto per non lasciar sfuggire nulla: la chiocciola davanti al nick name serve per cercarli su Twitter). Con il supporto di Pierluca Santoro, esperto di comunicazione, questi ragazzi passano la giornata davanti al pc.

Si chiama ‘social media analysis’ – “Il procedimento si avvicina molto alle analisi del data journalism – racconta Matteo – e per questo penso sia molto utile”. Tutti i tweet vengono incanalati in un database di Google che li suddivide per user, data e ora, location, lingua e conversazioni. Tutto controllato. “È una rivoluzione nella comunicazione, sdoganata molto – spiega Angelo – anche dalla tv: prima il rapporto del telespettatore era passivo, ora c’è interazione in tutto”. Al termine del Festival saranno in rete tutti i dati, i tweet più retwittati e i più “twittaroli” del Festival. “Ogni due ore c’è l’aggiornamento – aggiunge Clarissa – e subito possiamo vedere quali sono i picchi”. Al momento il più retwittato del Festival è Chiare Lettere, l’account dell’omonima casa editrice, che trionfa facile citando celebri citazioni di celeberrimi giornalisti. Alle 19 l’argomento più commentato, il trend topic, è #EzioMauro e #ijf12 (il cancelletto su twitter lo chiamano hashtag, serve per identificare l’argomento chiave dell’attimo) in diretta dall’incontro con il direttore di Repubblica. Sul podio dei “twittaroli” più frenetici, al momento, si collocano @intervistato, @journalismfest, @cassintegrati. I “collettivi” vanno per la maggiore, ma anche i singoli si difendono bene. Come nel caso di @ciropellegrino, giornalista napoletano tra gli autori del libro ‘Il Casalese’, che oggi è stato il più retwittato. Per l’incoronazione ufficiale, bisogna aspettare la fine del Festival e i dati finali stilati dagli amici volontari.

Giorgia Cardinaletti

Lascia un commento

Archiviato in Retrostampa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...