Archivi categoria: Retroscena

E’ successo a noi…

Ci siamo. Il Festival del giornalismo sta per mandare i titoli di coda. Oggi è tutto un via vai di trolley e valigie, gente che viene e che va. Baci, abbracci, strette di mano. «Ciao carissimo, ci vediamo presto. Fammi sapere per quella cosa lì», «Ci vediamo a Roma, chiamami. Facciamo quell’incontro lí, cosí ti presento quello là», «ciao bello, chiamami». In molti decidono di restare per i grandi eventi di stasera e parecchi arriveranno solo per loro: Travaglio e Santoro. Si parlerà di Tangentopoli e di servizio pubblico. Ci si mette in fila, tre o quattro ore prima dell’evento per il personaggio. L’atmosfera è quasi holliwodiana. Tutti pronti con macchine fotografiche, libri da firmare e sorrisi deliranti. È il successo, bellezza. A pochi interessa di cosa parleranno i due giornalisti, quasi tutti corrono per il grande nome sul manifesto.

Lascia un commento

Archiviato in Retroscena

Chiacchiere da Festival

Il sole dà alla testa. Penultimo giorno di Festival, complici stanchezza e un insolito caldo estivo, la sala stampa del Brufani offre diversi spunti di (profana) riflessione. La confusione e la frenesia solo le solite, anzi oggi sembra anche peggio. Sarà che tanti giornalisti in erba e semplici curiosi hanno deciso di approfittare del week-end per approdare nella ridente cittadina umbra, in questi giorni più viva che mai.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Retroscena

A chi dà Phastidio l’economia?

Raccontare l’economia con piglio critico, al limite del fastidioso. È lo stile non politicamente corretto di Mario Seminerio, “onnisciente” di analisi finanziaria ed economica che punzecchia i sedicenti giornalisti economici e gli adepti dei “poteri forti” con il blog Phastidio.net. Seminerio partecipa sabato 28 aprile a un incontro dal titolo eloquente: “Euro: eppure era un piano perfetto” (Sala dei Notari). Un dibattito con altri appassionati di spread, bond e private equity. Tra i presenti anche Oscar Giannino, volto noto per le sue partecipazioni a Porta a Porta (con vestiti arrivati direttamente dall’Ottocento). Ma anche una penna arguta che da un po’ di tempo delizia la blogosfera con le analisi puntigliose del blog Chicago. Uno spazio dove si diletta lo stesso Seminerio.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Retroscena

Festival atto terzo: menzione speciale per i ragazzi di Perugia, ma non solo

Complice il bel tempo, le temperature  nella sala stampa all’Hotel Brufani sono diventate a dir poco tropicali. Sedie trasformate in attaccapanni e bottigliette d’acqua cosparse sui tavoli. Giornalisti e volontari in maglietta lavorano incessantemente davanti ai loro computer portatili. Internet purtroppo funziona a singhiozzi. Nella mattinata anche un piccolo imprevisto: una presa elettrica nell’angolo della stanza dove siamo accampati da tre giorni non funzionava. Si è dovuto sospendere l’attività per qualche minuto e riattivare i computer. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Retroscena

Il Festival dei volontari in 30 secondi

Irene, Giuseppe e Pasquale raccontano la loro esperienza.

Gianluca Ruggirello

Lascia un commento

Archiviato in Retroscena

Le voci di chi protesta in piazza Italia

Elisabetta Terigi

Lascia un commento

Archiviato in Retroscena

Se sorride, è un grande

Praticanti e miti del giornalismo. A ognuno il suo. Oltre alle storiche e compiante firme, come Montanelli e Biagi, una lunga lista di reporter, giornalisti di inchiesta, anchormen e cronisti sono il riferimento di tanti futuri professionisti. Il Festival è un’occasione per avvicinarli. Non per me. Io mi sono sempre sentita a disagio nel ruolo dell’idolatra. Il rito della stretta di mano mi imbarazza. E fatico a compilare liste dei preferiti. Ne ho pochi e spesso non sono tra i nomi più conosciuti. Tra questi, però, c’è Francesco Franchi, direttore artistico di IL, ospite del workshop Punto, linea, superficie (informazione) di giovedì 26.

Il giovane talento del graphic design – Classe 1982, Franchi rappresenta una nuova generazione di operatori dell’informazione. Figure a volte ibride che vestono le notizie a partire dalla rappresentazione grafica. Lui, ‘editorial and information visual designer’, è grafico e giornalista. Il suo lavoro (e del suo staff) fa del supplemento del Sole24Ore una delle esperienze editoriali più raffinate, innovative e ricche in Italia. Non a caso lui colleziona premi internazionali dal 2008 e nel design giornalistico è uno dei personaggi più autorevoli del mondo (vi invito a sfogliare Information Graphics, antologia della Taschen sulle infografiche, per avere un’idea della considerazione che Franchi ha nell’ambiente).

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Retroscena