Archivi tag: Festival del giornalismo

Una prova di prosa potrà salvarci dal conformismo?

Il giornalismo soffre di conformismo. E fin qui nulla di nuovo. Ma quando la diagnosi viene fuori da Pietrangelo Buttafuoco (Panorama e Il Foglio) e Fulvio Abbate (Il Fatto e Teledurruti), allora è tutta un’altra storia. Un confronto colto, animato e divertente.  Sullo sfondo l’amata Sicilia, Catania per il primo, Palermo per il secondo.  In prima fila tra il pubblico un altro catanese, Francesco Merlo. Si scivola e si sguazza tra cultura e giornalismo. Il nome stesso dell’evento lo annunciava: “Volevo diventare Rimbaud e invece mi hanno dato un tesserino”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Retroincontri

Beppe Severgnini ai giornalisti: ricordatevi di pensare

Elisabetta Terigi

Lascia un commento

Archiviato in Retroaudio

Chiacchiere da Festival

Il sole dà alla testa. Penultimo giorno di Festival, complici stanchezza e un insolito caldo estivo, la sala stampa del Brufani offre diversi spunti di (profana) riflessione. La confusione e la frenesia solo le solite, anzi oggi sembra anche peggio. Sarà che tanti giornalisti in erba e semplici curiosi hanno deciso di approfittare del week-end per approdare nella ridente cittadina umbra, in questi giorni più viva che mai.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Retroscena

Una volontaria alla ricerca della libertà

Valentina è una volontaria del Festival del giornalismo di Perugia. Per la prima volta ha partecipato all’organizzazione e ora si dice entusiasta perché grazie a questa esperienza ha capito che il giornalismo è la sua strada. Nonostante i rischi che minano la propria libertà.

Raffaele Cappuccio

Lascia un commento

Archiviato in Retrovideo

Brufani: il quartier generale

100_2289100_2291100_2294100_2292100_2297100_2304
100_2303100_2301100_2296

Brufani: il quartier generale, un set su Flickr.

Sale per conferenze, ufficio stampa e studi televisivi. L’hotel Brufani si conferma anche quest’anno ‘centro nevralgico’ del Festival.

Luca Cesaretti

Lascia un commento

Archiviato in Retroincontri

Facebook è un diritto ma anche un rischio. La democrazia elettronica vista da Rodotà

Orwell ad Atene, il grande paradosso di oggi. L’occhio impietoso del Grande Fratello che ci osserva all’interno di uno spazio pubblico e condiviso. Democrazia e tecnologia possono convivere? Una domanda che si pone Stefano Rodotà, costituzionalista e docente all’università La Sapienza di Roma. Affiancato dal presidente della Fondazione Ahref, Luca De Biase, al Teatro Pavone, il professore affronta il tema dell’intreccio tra partecipazione, media e  potere nell’era della conoscenza. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Retroincontri

Mangia e comanda: Stella racconta le grandi abbuffate del potere

«Tutto ciò che viene mangiato è oggetto di potere». Così scriveva in uno dei suoi aforismi il saggista bulgaro Elias Canetti. Sala da pranzo e stanza dei bottoni hanno sempre avuto un legame diretto: più una tavola deborda di leccornie, più i governanti dimostrano la loro ricchezza e loro influenza. A darne la dimostrazione ieri sera, dal palco del Teatro Pavone, Gian Antonio Stella, nota firma del Corriere della Sera, che ha ripercorso il rapporto tra cibo e potere nelle epoche storiche, con un focus particolare sull’ingordigia italiana.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Retroincontri