Archivi tag: Maria Luisa Busi

L’Aquila non può essere una nuova Pompei

L’Aquila è stata distrutta dal terremoto che l’ha colpita il 6 aprile del 2009. La città è ancora in macerie, del miracolo delle ricostruzione, di cui tanto si è parlato nei primi mesi dal sisma, non c’è traccia. Proprio di questo si è parlato oggi nell’incontro ‘L’aquila dimenticata’ organizzato dall’associazione giornalisti della scuola di Perugia. A moderare c’era la cronista abruzzese Roberta Mancinelli e  tra gli ospiti il rettore dell’università aquilana, Ferdinando Di Orio, la giornalista del Corriere della Sera Stefania Ulivi, il freelance Angelo Venti e il fotoreporter Stefano Schirato e il volto del Tg1 Maria Luisa Busi.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Retroincontri

La terza giornata del Festival

IMG_0696IMG_0729IMG_0676IMG_0761IMG_0788IMG_0755
IMG_0763IMG_0832IMG_0734IMG_0827

La terza giornata del Festival, un set su Flickr.

Alcuni momenti dei panel che abbiamo seguito oggi. Luca Sofri intervistato dalla web-tv del Festival, La Zanzara in onda dall’hotel Brufani e la coda fuori dal Teatro Pavone per Beppe Severgnini

Riccardo Milletti

Lascia un commento

Archiviato in Retrofoto

L’Aquila dimenticata

IMG_0818IMG_0774IMG_0790IMG_0795IMG_0780IMG_0794
IMG_0781IMG_0786IMG_0800IMG_0798IMG_0803

L’Aquila dimenticata, un set su Flickr.

Gli scatti dall’incontro alla Sala Lippi. Maria Luisa Busi, ex anchorwoman del Tg1, il giornalista freelance Angelo Venti, il fotoreporter Stefano Schirato hanno discusso dei problemi del capoluogo abruzzese a tre anni dal sisma del 2009.

Riccardo Milletti

Lascia un commento

Archiviato in Retrofoto

Un caffè con… Maria Luisa Busi

Maria Luisa Busi, scrittrice e giornalista del Tg1, è intervenuta al panel “L’Aquila dimenticata”, organizzato dall’Associazione giornalisti scuola di Perugia. Le abbiamo com’è stata raccontata L’Aquila del dopo terremoto e cosa non potrà mai dimenticare di quella città.

Annalisa Fantilli Micol Pieretti

Lascia un commento

Archiviato in Retrovideo